Liceo del Made in Italy, Ferro: “Sono otto gli istituti in Calabria”

“Sono ben otto gli istituti scolastici in Calabria che potranno attivare il Liceo del Made in Itay. Questa grande adesione all’iniziativa del governo Meloni dimostra che la Calabria è pronta a cogliere l’opportunità di investire sulle proprie eccellenze e sulle potenzialità del territorio attraverso le competenze e la professionalità“.

È quanto afferma il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro (FDI), che esprime soddisfazione “per la lungimiranza delle scuole calabresi che hanno deciso di puntare su un percorso di studi che ha l’obiettivo di formare le professionalità necessarie allo sviluppo dei settori produttivi legati alle eccellenze agroalimentari e artigianali, alle tradizioni e alle identità dei territori, con una attenzione particolare alla gestione delle imprese, alla promozione e alla internazionalizzazione, alle analisi del mercato e all’innovazione. Davvero una grande opportunità per i giovani calabresi che vogliono costruirsi un futuro nella propria terra, contribuendo alla sua crescita”. 
Le scuole che hanno attivato l’indirizzo del Made in Italy in Calabria sono l’Istituto Superiore “De Nobili” di Catanzaro, il Liceo Statale “Campanella” di Lamezia Terme, il Liceo Linguistico di Mesoraca, il Polo Liceale “Galilei” di Trebisacce, il Liceo delle Scienze umane “Mazzini” di Locri, il Liceo delle Liceo delle Scienze umane “Gullì” di Reggio Calabria, il Liceo Statale “Rechichi” di Polistena; il Liceo Statale “Capialbi” di Vibo Valentia. 

Contenuti correlati