Libero accesso al Wi-fi negli spazi pubblici, Acquaro ottiene il voucher di 15.000 euro

La Commissione europea ha comunicato al Comune di Acquaro di essere risultato tra i vincitori del Bando europeo WiFi4EU. Un’iniziativa che promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi per i cittadini negli spazi pubblici, fra cui parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, centri sanitari e musei, nei comuni di tutta Europa.

Il Comune di Acquaro, risultato fra i vincitori, si è aggiudicato un voucher del valore di 15.000 euro, che dovrà essere utilizzato nei prossimi 18 mesi per l’installazione di apparecchiature wifi all’interno di spazi pubblici.

La quarta e ultima richiesta WiFi4EU per le domande ha avuto luogo dal 3 al 4 giugno 2020. Più di 8.600 comuni in tutta Europa hanno richiesto 947 voucher per un valore di 15.000 euro ciascuno.

Con un budget di chiamata di 14,2 milioni di euro, la Commissione distribuirà 947 buoni tra i comuni europei beneficiari, per costituire una rete Wi-Fi gratuita negli spazi pubblici.

La risposta dei Comuni è stata impressionante: la Commissione europea ha ricevuto oltre 850 domande nel primo secondo dell’apertura della chiamata e oltre 3000 nei primi 5 secondi, a seguito del successo delle chiamate precedenti. Alla chiusura del periodo di candidatura il 4 giugno, la Commissione aveva ricevuto oltre 8.600 domande da tutti i paesi partecipanti su 27.000 comuni registrati. Il numero di domande è superiore a 9 volte la quantità di buoni disponibili. “Lo considero – ha affermato il sindaco Giuseppe Barilaro – un risultato importante e strategico in un ottica di sviluppo e ammodernamento del nostro paese. I mesi che verranno daranno il via alla fase 3 del nostro programma di lavoro iniziato nel 2010. I risultati concreti ed i fatti rimangono fatti, le parole un non fatto”.

Contenuti correlati