L’associazione “Volare” e FederAnziani presentano il libro “Diario di una pandemia”

“Diario di una pandemia” è il libro che le associazioni “Senior Italia FederCentri”, “Volare” e “FederAnziani” presenteranno il prossimo 8 luglio, alle ore 18, al museo Mam di Cosenza.  “Il bisogno di cristallizzare il tempo trascorso in Quarantena ha spinto la realizzazione del diario di una Pandemia. Il Covid-19 ci ha reso tutti uguali e vulnerabili. Ci siamo ritrovati tutti sulla stessa barca come, ci ha ricordato Papa Francesco”, queste le parole di Maria Brunella Stancato presidente di FederAnziani e anima della lodevole iniziativa.

Tanti racconti, tante storie: ognuna ricca di aneddoti e pensieri di quei cittadini, di quegli anziani, di quei nonni e di quei ragazzi che, in piena fase di lockdown, hanno pensato bene di “immortalare”, nero su bianco, in una sorta di istant book.

Da Gioia Tauro a Cosenza e Rende. Passando per Crotone, Reggio e le altre realtà calabresi. Nel libro in verità ci sono anche testimonianze di cittadini europei, di eccellenze mediche, di infermieri e di chi si è dato da fare, in prima linea, per aiutare e sorreggere l’Italia.

Storie intrecciate e racconti divertenti, ironici. Spunti di riflessione e pensieri liberi che sono stati tradotti nella pagine del book.

“Cosa resterà della pandemia?”, si è chiesta Maria Brunella Stancato che è manager del Terzo settore da tempo. Il sociale, le urgenze, gli stati d’animo raccolti in inedite fotografie e fotogrammi di giorni ed ore che non si dimenticheranno facilmente.

A quattro mesi esatti, dunque, dalla tragedia, al museo delle Arti e dei Mestieri di corso Telesio a Cosenza, alle ore 18 la “prima” ufficiale del libro, con il patrocinio della Provincia di Cosenza ed in rispetto alle normative anti-covid.

Contenuti correlati