La ricerca scientifica al servizio del territorio

Al New Delta di Pizzo una due giorni di studio con l’illustre professor Vega Alvarez

Nel nome di Orazio Catarsini, l’illustre accademico che ha speso la sua vita al servizio della scienza, quella scienza che non è slegata dalla morale e dall’etica. L’omonima associazione, presieduta da Giuseppe Gambardella, si è ritrovata venerdì scorso nella sala conferenze del centro specialistico di Pizzo, New Delta, per tracciare un nuovo percorso mediante il quale la cultura scientifica si pone al servizio del territorio. Ospite d’eccezione il professor Josè Antonio Vega Alvarez, cattedratico di Anatomia ed Embriologia umana all’università di Oviedo (Spagna), che vanta diverse specializzazioni e collaborazioni internazionali; attualmente dirige il gruppo di ricerca Sinpos (Sistema nervoso periferico ed organi dei sensi) all’interno del Cluster di biomedica del campus di eccellenza internazionale dell’università di Oviedo. Vega Alvarez, inoltre, è autore di circa 35 pubblicazioni medico-scientifiche e di centinaia di articoli, ed ha diretto numerosi progetti internazionali di ricerca.

Ad accogliere il cattedratico c’è l’associazione al gran completo e, ancora, il presidente dell’Ordine dei medici Tonino Maglia e il direttore sanitario dell’Asp, Michelangelo Miceli, l’onorevole Antonio Viscomi e il sindaco Gianluca Callipo. Proprio dal primo cittadino è giunta una proposta di collaborazione tra istituzioni e New Delta, ovvero un primo incontro con i medici di base e i pediatri per valutare l’incidenza dell’obesità infantile sul territorio preso in esame. L’obiettivo è quello di offrire precise indicazioni sia in fatto di prevenzione che altro. Una proposta che ha trovato subito l’adesione del New Delta, partner scientifico del progetto in via di definizione, è sostenuta fortemente dall’Università Magna Graecia di Catanzaro, rappresentata dal rettore Giovambattista De Sarro, dall’Ordine dei medici e dalla direzione sanitaria dell’Asp, quest’ultime hanno invitato i proponenti ad estendere lo studio medio scientifico anche su altri territori. Dopo la proposta il sostegno alla ricerca che l’associazione “Orazio Catarsini” sostiene con fatti concreti. Nello specifico la consegna di alcune borse di studio a giovani ricercatori del sud, Sarah Patamia e Alessia Bagalà, già apprezzate ricercatrici del New Delta, Roberto Giambillo e Giuseppina Salvo, quest’ultima avrà così l’opportunità di proseguire la sua ricerca in Spagna sotto la guida del professor Vega Alvarez. Non solo sostegno alla ricerca, però, l’associazione ha voluto premiare l’impegno di alcune personalità illustri che si sono distinti nei vari settori con un attestato di benemerenza e di eccellenza, ovvero al commendatore Ugo Bellantoni, ai professori Giovambattista De Sarro (Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro), Francesco Frasca (Endocrinologo Università di Messina), Franco Galati (Primario di neurologia ospedale di Vibo), Giovanni Germanà (professore di Anatomia all’Università di Messina) e al sindaco di Pizzo Gianluca Callipo.
Un incontro, dunque, per offrire testimonianza delle personalità del sud, sostenere la ricerca scientifica dei giovani laureati e, inoltre, incidere sul territorio con proposte mirate a favorire un corretto stile di vita. Il tutto grazia all’impegno medico scientifico del New Delta e all’associazione “Orazio Catarsini” nel nome, ovviamente di colui il quale ha saputo lasciare una traccia indelebile del suo passaggio. Una presenza, quella del professor Orazio Catarsini, sempre viva nel ricordo dei partecipanti e di quanti, ancora oggi, si prodigano per seguire le sue orme.
La presenza del professor Josè Antonio Vega Alvarez è servita al New Delta anche per lanciare un nuovo corso di aggiornamento, completamente gratuito e con crediti per tutte le figure sanitarie. Così il giorno successivo in tanti si sono ritrovati al New Delta per assistere alla lectio magistralis del professor Josè Antonio Vega Alvarez. A seguire le altre sessioni tematiche, incentrate sulle “Nuove frontiere delle malattie neurologiche” ad opera del dottor Romeo Aracri, delle dottoresse Sarah Patamia e Alessia Bagalà, del dottor Francesco Berenato, dei professori Francesco Frasca e Giuseppe Gambardella, dei dottori Vincenzo Giunta, Franco Galati e Nicola Gambardella e del professor Giovanni Germanà. Un seminario di notevole spessore scientifico che ha saputo catturare l’attenzione dei circa 200 presenti ai quali è stato offerta la possibilità di confrontarsi su una tematica medica di attualità la cui ricerca scientifica, come annunciato dal professor Vega, sta facendo passi da gigante.
Un duplice incontro, dunque, che proiettano il centro New Delta non solo come polo operante nel campo medico specialistico ma anche nel settore della ricerca scientifica, tanto da farlo diventare un punto di eccellenza per tutto il meridione d’Italia.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento