“La quantità di contagi rispetto al numero di abitanti non giustifica la ‘zona rossa’ alla Marinella di Bagnara”

E' quanto dichiara il consigliere regionale Giuseppe Neri

“L’ istituzione di zona rossa del quartiere Marinella di Bagnara, in provincia di Reggio Calabria, provocherà disagi oggettivi ad abitanti e commercianti, pertanto – dichiara il consigliere regionale Giuseppe Neri – sarebbe opportuno definire la persistenza o meno, di un’effettiva esigenza di una ‘chiusura’ di un’area importante per il comune della Costa Viola”.


“Il numero di contagiati ‘Covid-19’ rispetto al numero di abitanti del quartiere, non giustificherebbe la decisione di istituire una ‘zona rossa’. Al netto delle dovute e legittime attenzioni per la salute dei cittadini, certamente in cima alle priorità di qualsiasi ordinanza o atto amministrativo – continua l’esponente di Fratelli d’Italia – occorre circoscrivere l’esistenza di uno status emergenziale tale da comportare la chiusura totale di un quartiere. Per il comparto commerciale, soprattutto a ridosso del periodo natalizio sarebbe un colpo tremendo, anche e soprattutto perché in quell’area, l’attività di esercenti e di realtà imprenditoriali, godrebbero di una boccata d’ossigeno dopo un anno di pandemia e relative restrizioni. Il presidente Spirlì – conclude Neri – sulla scorta di dati recenti e aggiornati, valuti la possibilità, di rivedere il provvedimento”.

Contenuti correlati