La Polizia va ad arrestarlo per una condanna e trova in casa hashish e marijuana

Il 29enne ora è accusato anche di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Le piante scoperte dagli agenti in casa del 21enne

Ieri gli agenti del Commissariato di Palmi hanno arrestato L.M., 29enne del posto, accusato di furto aggravato in concorso e di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli operatori della Polizia di Stato hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari nei confronti dell’uomo, disposta dall’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato in concorso commesso nel mese di aprile 2017 presso una delegazione municipale di Genova. Durante l’esecuzione del provvedimento gli agenti hanno rinvenuto nell’abitazione dell’uomo sei piantine di cannabis sativa, 100 grammi della medesima sostanza stupefacente essiccata e due piccole parti di sostanza stupefacente, presumibilmente hashish. Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate per i successivi adempimenti. L’uomo, pertanto, tratto in arresto anche nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, in attesa della convalida del provvedimento di polizia.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento