La Polizia trova esplosivi in auto, in casa e in un furgone: arrestata una donna

La donna è stata sottoposta al regime della detenzione domiciliare

Mercoledì mattina, nell’ambito di servizi straordinari di controllo, personale della Squadra Mobile della Questura di Crotone, congiuntamente a quello del Nucleo Regionale Artificieri Catanzaro, ha tratto in arresto G. N., ucraina di 45 anni, residente a Crotone, indagata per l’ipotesi di reato di detenzione illegale di armi o parti di esse, munizioni, esplosivi e/o aggressivi chimici, ricettazione e omessa denuncia di materie esplodenti.

Nello specifico, verso le 12.45, gli operatori, a seguito di perquisizione, hanno rinvenuto numerosi manufatti esplosivi, classificati nella categoria F2, del peso complessivo pari a 6 quintali, con contenuto esplosivo netto pari a 74 chili. Erano stipati all’interno di un furgone ed un’autovettura unitamente ad alcune bombole di gas, nelle vicinanze di un bombolone di gpl condominiale, costituendo un gravissimo pericolo per l’arrestata ed i residenti della zona. In ragione di ciò, gli specialisti intervenuti hanno provveduto a mettere in sicurezza i veicoli, con il materiale in essi contenuto, nonché l’abitazione della donna in cui è stato trovato altro materiale esplosivo. Gli agenti hanno, dunque, tratto in arresto la cittadina ucraina che, ultimati gli adempimenti di rito, è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, così come disposto dal Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, tempestivamente informato.

Contenuti correlati