La Polizia ha catturato un ladro seriale

Dopo i furti si disfava immediatamente della refurtiva

Nella tarda serata di ieri, venerdì, personale di Polizia ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale ordinario di Cosenza, a seguito di una richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di A.M., 45enne della provincia di Cosenza, poiché ritenuto responsabile di numerosissimi furti, commessi in poco più di 4 mesi, ai danni di privati e di esercizi commerciali nell’area urbana di Cosenza.
In particolare, gli investigatori della IV Sezione “Reati contro il patrimonio” della Squadra Mobile della Questura di Cosenza, al termine di una minuziosa attività investigativa effettuata in seguito a numerosi furti avvenuti tutti con le stesse modalità e nelle medesime circostanze di tempo, anche attraverso la visione delle immagini di diversi impianti di video-sorveglianza,hanno individuato l’autore in A.M..
In effetti le modalità dei fatti reati perpetrati denotano una serialità quasi compulsiva da parte dell’indagato, essendo lo stesso, a giudizio degli inquirenti, dedito stabilmente alla commissione di furti con modalità pressoché identiche.
Avrrebbe trafugato mobili in vari esercizi commerciali, in private abitazioni e persino in un luogo di culto ed in una struttura sanitaria privata: rubati, tra l’altro, computer, motocicli, diversi biciclette elettriche di consistente valore economico, telefoni cellulari, orologi e somme di denaro.
E’ stato ricostruito che il ladro seriale dopo i furti si disfava immediatamente della refurtiva collocandola sul mercato illecito, verosimilmente per procurarsi sostanza stupefacente.

Contenuti correlati