La Polizia ha arrestato tre persone per droga

Una quarta è stata denunciata

Ieri, personale una Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Polizia di Corigliano-Rossano, con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale e del Reparto Cinofili di Vibo Valentia, ha effettuato mirati servizi di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nell’area di Corigliano-Rossano.


Durante tali controlli, nella frazione Schiavonea, sono state effettuate diverse perquisizioni personali e domiciliari a seguito delle quali gli operatori della Polizia hanno tratti in arresto A.P., 55 anni, per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.
Durante la perquisizione domiciliare il cane della Squadra Cinofili ha fiutato, occultati all’interno del tubo di cartone di un rotolo di carta tipo Scottex, appeso alla parete della cucina, alcuni involucri termosaldati contenenti cocaina e marjuana, mentre in un’altra stanza dell’appartamento sono stati rinvenuti un bilancino di precisione e delle banconote di piccolo taglio verosimilmente provento dell’attività di spaccio.
Visti gli indizi raccolti e i numerosi precedenti di polizia per reati specifici, A.P. è stato arrestato in flagranza del reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. Informato il Pubblico Ministero di turno, presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, ne ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.
L’attività di polizia è proseguita anche nell’area di Rossano con ulteriori perquisizioni domiciliari che hanno interessato anche alcuni circoli privati e, durante una di queste è stata rinvenuta della sostanza stupefacente.
La perquisizione, estesa anche ad altri locali nella disponibilità del titolare dello stesso circolo, il 47enne A.F., ha dato esito positivo con il rinvenimento di diverse dosi di cocaina, per un totale di circa 140 grami e qualche grammo di marjuana.
A.F. è stato arrestato in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio e, dopo le formalità di rito, informato il Pubblico Ministero di Turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Castrovillari.
Due persone a bordo di un’autovettura, identificate in B.F., 26 anni e M.A., 25 anni, residenti in Rossano, già noti per precedenti di polizia,sono state controllate e trovate in possesso di alcune dosi di cocaina.
I due hanno opposto resistenza agli agenti di Polizia e, pertanto, B.F. è stato tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, mentre l’altro individuo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per resistenza a Pubblico Ufficiale.
Informato il Pubblico Ministero di Turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, ha disposto per l’arrestato l’applicazione delle disposizioni previste dall’articolo 121 delle Norme di Attuazione del Codice di procedura penale. Nell’ambito degli accertamenti effettuati sono state controllate 112 persone; effettuate 18 perquisizioni; eseguiti 12 posti di controllo; controllati 62 veicoli; sequestrati oltre 150 grammi di sostanza stupefacente per un valore presunto di oltre 10.000 euro.

Contenuti correlati