La Giunta regionale ha dato l’ok a vari provvedimenti

L'Esecutivo si è riunito oggi

Oggi la Giunta Regionale, presieduta dalla presidente Jole Santelli, ha approvato, tra le altre, la proposta di Progetto di Sistema denominata “Progetto Sila”. La delibera, proposta direttamente da Santelli, con l’intento di rafforzare quanto già previsto nella Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI) relativa all’area Silana, ha previsto una serie di indirizzi operativi per incidere sui punti forza presenti nell’altopiano silano.

Con questa delibera si avvia il primo Progetto di Sistema della nuova consiliatura, che rappresenterà un metodo di supporto alle programmazioni in corso, e che proporrà un nuovo modo di interpretare i modelli di sviluppo locale: la resilienza e lo sviluppo dei territori deve poggiare, accanto a misure di salvaguardia tipo le SNAI, sulla valorizzazione degli asset forti. La creazione di punti di eccellenza, di valorizzazione dei marcatori identitari, siano essi materiali o immateriali, rappresenteranno il focus delle proposte di sistema da calare nei sistemi locali. Si attiveranno interventi sugli impianti di risalita, sul centro Florens di San Giovanni in Fiore, su rifugi e punti di ristoro ARSAC e, in generale, su molti asset di proprietà regionale, alcuni dei quai verranno riconvertiti dalle loro funzioni d’uso a centri di formazione per l’alto artigianato di qualità di comparti come l’arte orafa e della tessitura. L’Esecutivo, poi, su indicazione dell’assessore ai Lavori pubblici Domenica Catalfamo, ha inteso dare mandato al dirigente di affidare al Comune di Cosenza il completamento del Parco urbano e della relativa bretella di collegamento. A tal fine la Giunta finanzierà il completamento di tutte le due opere trasferendo all’Amministrazione comunale le risorse necessarie. Inoltre, la Giunta su proposta dell’assessore all’Ambiente Sergio De Caprio, ha approvato il protocollo di intesa con il Consorzio italiano compostatori (CIC) che per tre anni darà assistenza tecnica a tutti i Comuni della Calabria per la realizzazione di impianti di compostaggio per la realizzazione di un compost con certificato di qualità che ha un valore nel mercato dell’agricoltura e della ciclistica. Un passo importante per entrare nell’economia circolare. Il consorzio sosterrà anche i 30 Comuni aggiudicatari della gara d’appalto per 9 milioni di euro aggiudicato per la realizzazione di altrettanti impianti di compostaggio di comunità. Approvato un altro protocollo d’intesa con il Conai per l’implementazione e il sostegno alla raccolta differenziata spinta porta a porta, con la quale la Regione vuole raggiungere l’obiettivo dell80% di raccolta differenziata dei rifiuti d’imballaggio. Su proposta dell’assessore all’Istruzione Sandra Savaglio è stato deliberato il Piano regionale per il diritto allo studio anno 2020. Infine, prendendo atto della nuova normativa nazionale, dietro indicazione dell’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, la Giunta ha approvato le disposizioni attuative per il riconoscimento dei distretti del cibo in Calabria.

Contenuti correlati