Klaus Davi schiaffeggia Falcomatà e compagni: “Amministrazione di velini e veline che ha distrutto i commercianti reggini”

“Alzi la mano – è la provocazione di Klaus Davi – un commerciante reggino che si ricordi di un solo provvedimento dell’Amministrazione dei ‘velini e delle veline’ ‘di Reggio Calabria a favore della sua categoria. Una sola delibera che abbia quantomeno arginato la desertificazione commerciale di questa città certificata da Confcommercio con interventi per esempio sulla fiscalità, Uno solo che abbia aiutato le imprese e gli artigiani, eccettuata quell’appalto assegnato a un noto imprenditore che viene giudicato ‘vicino ‘ ai clan nell’indagine ‘Malefix’ della Polizia di Stato e che è stata stoppata magicamente dopo la nostra denuncia. Il nulla del nulla del nulla”.

“Intanto il ‘maestrino con la penna rossa’ in un tragicomico video spiega – è l’accusa mossa al Primo Cittadino di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, dal massmediologo già candidato a sindaco che non può fare nulla (chissà come mai) per aiutare il commercio a seguito delle decisioni del Governo e della regione che chiudono tutto (che cattivi….) . Un fallimento totale e una ammissione palese di conclamata incapacità visto che era stato Falcomatà a dichiarare in campagna elettorale che avrebbe tutelato le Piccole e Medie imprese e ora ammette la sua impotenza amministrativa totale. Intanto le imprese muoiono”.

Contenuti correlati