Intimidazioni nel Vibonese: busta con proiettile ad un imprenditore

Una busta contenente un proiettile calibro 6,35, assieme ad un depliant dell’hotel 501 di Vibo Valentia, è stata inviata presso la Baia delle Sirene, a Briatico. Destinatario Francesco Trimboli, padre di Costantino, che gestisce il beach resort. L’imprenditore vittima dell’intimidazione, nato  a San Costantino di Briatico, ha depositato una somma vicina ai 270 mila euro. Si tratta di un anticipo sulla cifra complessiva, pari a 2 milioni e 600 mila euro, da corrispondere in seguito all’aggiudicazione temporanea all’asta, tramite la “F94”, una società di Reggio Calabria, del complesso turistico. L’attività investigativa sull’episodio è affidata ai Carabinieri.

 

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento