Intimidazioni a consigliere comunale, Wanda Ferro chiede iniziative urgenti a Salvini

Ilsegretario della Commissione parlamentare antimafia Wanda Ferro ha rivolto un'interrogazione a risposta immediata

Sugli episodi intimidatori nei confronti del consigliere comunale ed ex sindaco di Roccabernarda Francesco Coco, maresciallo in pensione dell’Arma dei Carabinieri, il segretario della Commissione parlamentare antimafia Wanda Ferro ha rivolto un’nterrogazione a risposta immediata in Commissione al ministro dell’Interno Matteo Salvini, chiedendo quali iniziative urgenti il Governo intenda assumere a tutela del consigliere e per individuare i responsabili atti intimidatori.

Nell’interrogazione l’onorevole Ferro ha ripercorso la lunga e persistente serie di atti intimidatori, tra i quali si annoverano l’incendio dell’attività commerciale della moglie e numerose minacce di morte sui social network, culminati con l’incendio doloso della sua autovettura avvenuta nella notte del 14 gennaio scorso. “Il consigliere Coco – ha ricordato Ferro – profonde il proprio impegno civile e politico contro la criminalità organizzata tanto nel Comune di Roccabernarda quanto nel territorio della Presila crotonese”. A tal fine la parlamentare ha chiesto anche al ministro Salvini quali iniziative urgenti intenda adottare il Governo per fronteggiare la presenza criminale che condiziona la vita sociale, politica ed economica a Roccabernarda e nella Presila crotonese.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*