Indagine annuale sul gradimento di governatori e sindaci italiani: ok Santelli, disastro Falcomatà

L'indagine Governance Poll commissionata dal "Sole 24 Ore" a Noto sondaggi

Sono Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, e Antonio Decaro, sindaco di Bari, ad occupare il podio più alto dell’annuale indagine Governance Poll commissionata da “Il Sole 24 Ore” a Noto sondaggi. I due amministratori hanno raggiunto la prima posizione delle rispettive classifiche che indicano l’apprezzamento nei confronti di presidenti di Regione e sindaci da parte dei propri concittadini.

Ottima la performance registrata dalla calabrese Jole Santelli, che gode di un consenso pari al 57,5% piazzandosi in quarta posizione nella graduatoria dei governatori italiani. Davanti a lei, rappresentante di Forza Italia, tre esponenti della Lega: oltre al già citato Zaia, il friulano Massimiliano Fedriga e l’umbra Donatella Tesei. Poche le soddisfazioni, invece, per i sindaci dei capoluoghi calabresi: il catanzarese Sergio Abramo, 51°, sebbene in caduta libera, è comunque riuscito a raggranellare il 53,5%. Poco più indietro il cosentino Mario Occhiuto, che con il 52,4% è inchiodato al sessantaseiesimo posto. Maria Limardo, Prima Cittadina di Vibo Valentia, 68^, si attesta due gradini sotto il collega bruzio. Disastroso il risultato conseguito dal Giuseppe Falcomatà (PD), che precipita fino al quart’ultimo posto tra i 105 sindaci dei capoluoghi italiani oggetto del sondaggio. Il Primo Cittadino, ormai a fine mandato, ha perso rispetto allo scorso anno più del 18%.

Contenuti correlati