“Incommentabile il Consiglio Regionale che mette a bando 202.000 euro per servizi di informazione e comunicazione”: demA non starà a guardare

“La campagna elettorale è alle porte ed il Consiglio regionale, deputato a gestire l’ordinaria amministrazione in fase di prorogatio dei propri poteri, ha ben pensato – è la contestazione che muove demA Calabria – di mettere al bando un avviso di 202.000 euro per servizi di comunicazione delle agenzie, eventualmente da assegnare con contrattazione e trattativa privata. Un così netto abuso è inaccettabile come inaccettabile è il tentativo di creare ad hoc un team da dedicare alla comunicazione durante la campagna elettorale.

E’ necessario ricordare che gli stessi uffici del Consiglio regionale della Calabria avevano istituito un bando per la comunicazione del Consiglio nella scorsa legislatura e la Commissione di valutazione aveva annullato tutto con la motivazione che si era troppo vicini alle elezioni e non sarebbe stato opportuno giudicare tale servizio di informazione. Il Consiglio regionale ha ben pensato di non tener conto questa volta dell’imminenza delle elezioni. O forse sì. Il bando poi si commenta da solo”. “Il” tornaconto politico – secondo i rappresentanti calabresi di demA – è evidente: i soliti noti, tentano di costruire un ufficio ad hoc per la propria campagna elettorale. Non staremo a guardare.

Contenuti correlati