Imprenditore agricolo ucciso a colpi di kalashnikov

Anche il padre fu assassinato nel 1989

Un imprenditore agricolo è stato assassinato a Cassano allo Ionio, nel Cosentino.

Francesco Elia, queste le generalità della vittima, aveva lasciato da pochi istanti l’automobile con la quale si era recato, in compagnia del figlio, a lavoro presso un appezzamento di terreno. Tempo fa era finito nelle maglie dell’operazione “Omnia” portata avanti dai Carabinier del Raggruppamento operativo speciale e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Suo padre era Alfredo Elia, ammazzato 31 anni fa. Nell’agguato di stamane è rimasto gravemente ferito anche un dipendente rumeno che, a bordo di un eliambulanza, è stato trasferito all’ospedale cosentino “Annunziata”. Sulla base degli elementi raccolti sul posto dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro nell’immediatezza dei fatti, l’agguato è stato compiuto con kalashnikov nella disponibilità del, o dei, killer. Francesco Elia lascia la moglie e dei figli. Il luogo teatro dell’omicidio è stato raggiunto anche dal sostituto procuratore della Procura di Castrovillari, Simona Draetta.

Contenuti correlati