Il Cts chiede di rinviare le elezioni regionali. Forza Italia: “Non se ne parla”

Rinviare le elezioni regionali in Calabria previste per il 14 febbraio. La richiesta è del Comitato tecnico-scientifico che, vista la situazione epidemiologica derivante dal Coronavirus, preferisce la via cautelativa. I rischi, secondo gli esperti, non sarebbero legati solo all’atto del voto, ma anche alla gestione della campagna elettorale.

Proposta rispedita al mittente dai parlamentari di Forza Italia, secondo i quali “le elezioni regionali in Calabria vanno celebrate il prima possibile”. “Il governatore facente funzioni Spirlì – sostengono deputati e senatori azzurri – ha già individuato la data nel prossimo 14 febbraio, i tecnici del Comitato tecnico scientifico non seguano la logica dei Dpcm di Conte e non mettano in quarantena la democrazia. Il popolo calabrese – aggiungono – ha il diritto di potersi esprimere nelle urne. La Regione, a maggior ragione in un periodo delicato come questo, ha bisogno di una guida politica forte, riconosciuta, legittimata, e di un governo regionale che abbia una prospettiva di 5 anni e un progetto per il territorio, per le imprese, per il lavoro, per lo sviluppo. Le elezioni il 14 febbraio sono condizione determinante per la nostra Regione, nessuno si inventi strambi e inconcepibili rinvii”.

Contenuti correlati