Iatì (Impegno e Identità) critica l’Amministrazione Comunale: “Anche il settore sportivo è allo sbando totale”

“Questa mattina, in Terza commissione consiliare, è stata affrontata – fa sapere il consigliere comunale Filomena Iatì – la problematica dell’impiantistica sportiva.
Ancora una volta, l’ennesima, è cambiato il responsabile che, nominato da qualche settimana, deve effettuare una ricognizione delle strutture presenti in città.


Ancora una volta, l’ennesima, apprendiamo che questa Amministrazione, dopo oltre otto anni di governo della città, è ferma al monitoraggio.
Di questo si discuteva appena un anno fa con l’ex assessore Palmenta, oggi spogliata della delega allo sport e destinataria di altre deleghe”.
“Questo – osserva l’avvocato Iatì, socio fondatore del Movimento ‘Impegno e Identità’ – era il contenuto del Documento unico di programmazione 2021-23 approvato ad agosto insieme al Bilancio di previsione.
Oggi, in maniera approssimativa, si è discusso di efficientemento energetico ed è stato richiesto ai consiglieri di avanzare proposte.
Mi chiedo quali proposte noi consiglieri potremmo avanzare senza conoscere lo stato dell’arte dei singoli impianti in città.
Come per tutti gli altri settori, anche per quello sportivo si è allo sbando totale.
Quando si comprenderà – si domanda Iatì – l’importanza vitale dello sport?
Purtroppo questa Amministrazione è in balia dell’assoluta anarchia determinata dall’incapacità politica della maggioranza e dall’inefficienza conclamata della classe dirigente del Comune”.

Contenuti correlati