I Parafonè alla corte del Principe Alberto II di Monaco, il sindaco Tassone orgoglioso: “Un esempio positivo per la Calabria»

"I Parafonè rappresentano un'eccellenza del nostro territorio"

«A nome mio e di tutti i componenti dell’amministrazione comunale, esprimo le più vive congratulazioni al gruppo musicale dei “Parafonè” che, in occasione della terza edizione della “Settimana dell’Alimentazione italiana nel Mondo” nel Principato di Monaco, ha avuto modo di esibirsi davanti al principe Alberto II e a nomi prestigiosi della cultura, dell’economia e della politica italiana e monegasca tra cui anche l’ambasciatore italiano nel Principato di Monaco Cristiano Gallo».

Ad affermarlo, in un comunicato, è il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone.
«I Parafonè – prosegue il primo cittadino – rappresentano un’eccellenza del nostro territorio, su cui bisogna investire, perché costituiscono un esempio positivo per la Calabria intera». La serata di Gala si è svolta il 29 novembre scorso presso il salone “Bellavue” del prestigioso “Cafè de Paris”, dove principe Alberto ha avuto il piacere di gustare i piatti e i prodotti calabresi grazie all’arte culinaria dello chef Filippo Cogliandro e di ascoltare i suoni e le melodie tradizionali calabresi dei Parafonè, che hanno coinvolto ed emozionato il pubblico riscontrando una vera partecipazione e una forte curiosità di tutti i presenti.
«Per noi serresi – conclude Tassone – la partecipazione dei Parafonè a questo prestigioso evento è un motivo d’orgoglio, visto che il gruppo, in attività ormai da 15 anni, si è sviluppato ed è cresciuto proprio a Serra San Bruno. A loro, vanno i miei più sentiti complimenti e quelli dell’amministrazione comunale».

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*