I Carabinieri Forestali sequestrano un impianto lavaggio inerti e denunciano il proprietario

Diversi i reati ipotizzati

A seguito di un controllo lungo il fiume Trionto avvenuto nei giorni scorsi, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano hanno posto sotto sequestro a Crosia un vecchio impianto di lavaggio inerti non più a norma.

Durante il controllo della zona i militari hanno colto in flagranza un uomo del luogo mentre lavorava del materiale inerte all’interno di un impianto fatiscente, con conseguente riversamento, stoccaggio e smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da liquido e solido che provenivano dal processo di trattamento. Hanno, quindi, proceduto al sequestro dell’impianto di lavaggio di località Trionto Sorrento di Crosia realizzato in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, dell’invaso realizzato sul terreno e prodotto dal processo di lavorazione dell’impianto, del gruppo elettrogeno usato per alimentare l’impianto e del materiale inerte rinvenuto sul posto. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Castrovillari per scarico di reflui industriali non autorizzato, e stoccaggio e smaltimento illecito di rifiuti provenienti dal processo di lavorazione degli inerti.

Contenuti correlati