Gioco illegale e scommesse clandestine: denunciati i titolari di due attività

Nei giorni scorsi, personale specializzato della Squadra Amministrativa della Questura, unitamente a personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Reggio Calabria, nell’ambito del piano nazionale “Focus ‘ndrangheta” ha effettuato a Reggio Calabria mirati servizi finalizzati al controllo e contrasto del gioco illegale.
L’attenzione della task force ha interessato in particolare due attività del centro cittadino. I titolari delle stesse sono

stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di “esercizio abusivo dell’attività di gioco e scommessa” in quanto è stato accertato che le scommesse “giocate” venivano effettuate per un soggetto diverso dall’intestatario del conto gioco, non permettendo la sua identificazione.
Agli interessati sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 140.000 euro, nonché è stata accertata, grazie ai rilievi dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, un’evasione fiscale pari a 336.000 euro.
Gli agenti hanno sequestrato anche 17 personal computer e altre apparecchiature informatiche utilizzate in violazione della normativa di settore.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento