Già fermato un uomo per l’omicidio della tabaccaia: decine le coltellate inferte

A breve è in programma un incontro con i giornalisti

Un uomo di origini filippine è stato fermato in relazione al delitto, commesso nella giornata di martedì, di Mariella Rota, la tabaccaia di 66 anni che gestiva un esercizio commerciale in via Melacrino, in una zona particolarmente centrale di Reggio Calabria.

La donna è stata assassinata nell’androne che separa la rivendita di tabacchi dall’appartamento in cui viveva. Gli investigatori della Polizia, che a breve incontreranno i giornalisti, ritengono che l’assassino frequentasse abitualmente il tabacchino. Sulla base delle informazioni fin qui raccolte, l’omicida si sarebbe accanito con inaudita violenza sulla povera vittima raggiunta da decine di coltellate.

Contenuti correlati