Forza Italia non vota il Bilancio: “Reggini esausti”

“Con convinzione non voteremo questo Bilancio. Non lo voteremo perché riteniamo sia carente almeno in due settori strategici per la crescita della città: Welfare e manutenzioni, due settori che in questi anni hanno inciso notevolmente sulla vita dei reggini”.

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, Federico Milia, nel corso dell’odierna seduta nell’aula consiliare di Palazzo San Giorgio, interviene per spiegare i motivi del suo voto contrario e rincara: “Il Bilancio potrà anche essere considerato perfetto, ma a Reggio nessuno se ne è accorto. I cittadini sono esausti. Strozzati dalle tasse. Mi auguro che questa uscita dal Piano di riequilibrio possa finalmente allentare la pressione fiscale e la pressione sanzionatoria che grava sui cittadini, anche, per esempio, tramite l’ultima trovata del raddoppio del costo dei parcheggi. Hanno ragione i colleghi a dire che questo Bilancio non proietta la città verso il futuro. Nessun indirizzo di questa Amministrazione proietta questa città verso il futuro: infatti ancora non è ben chiaro quale sia l’idea di città che, da 10 anni a questa parte, si sta portando avanti. Penso anche a un futuro più prossimo: l’agenda per la stagione estiva, già in estremo ritardo, una stagione di eventi che rischia di diventare come quella degli scorsi anni, approssimativa”.
“Penso ai chioschi sul lungomare, penso a un progetto di città in versione estiva che – Milia afferma, concludendo il suo intervento – ad oggi non c’è. Un Bilancio è perfetto se migliora la vita dei cittadini, se disegna un modello di città che quest’ Amministrazione, in dieci anni, non è riuscita a palesare. E allora, lavoreremo già nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, per presentare delle alternative per evitare a tutti i costi che si ripeta lo scenario tristissimo delle scorse stagioni estive”.

Contenuti correlati