Fine vita, Lebrino: “Un passo avanti per una Italia civile e moderna”

“Sono molto felice per la storica sentenza che da oggi rende la nostra Nazione più civile, giunta dopo tanti, troppi anni di battaglie, di oscurantismo sul tema e di diverse posizioni politiche”.

Gian Maria Lebrino si esprime a favore della sentenza storica approvata due giorni fa dalla Corte Costituzionale che depenalizza chi agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, non più punibile ai sensi dell’articolo 580 del codice penale. “In tema di diritti sociali, rispetto a molti altri paesi, dobbiamo recuperare tempo e terreno, ma dopo questa importante decisione sono meno pessimista. Noi socialisti sappiamo quanto sia importante lavorare costantemente per una Italia più civile, libera e moderna” conclude il segretario provinciale PSI auspicando ad una apertura coscienziosa di quegli organi governativi ancora in disaccordo che, a suo dire, si esprimono senza rispetto nei confronti di chi soffre e delle loro famiglie.

Contenuti correlati