Fincalabra, Guccione chiede chiarezza: “Tentativi di lottizzazione, la presa di posizione di Molinaro lo dimostra”

“Il presidente Spirlì faccia chiarezza su Fincalabra e l’avviso interno per la nomina del Direttore generale. Viste le polemiche nate in questi giorni all’interno dello stesso centrodestra, sarebbe il caso di dire cosa sta realmente accadendo”.

Lo sostiene il vicepresidente della Commissione di Vigilanza Carlo Guccione, secondo il quale “non si può restare in silenzio davanti allo spettacolo indecoroso delle liti tra gli esponenti del centrodestra calabrese su bandi farlocchi e tentativi di lottizzazione dei vari Enti regionali. Per ultimo, la presa di posizione del consigliere regionale Pietro Molinaro dimostra come ci sia una lotta di potere per accaparrarsi nomine e poltrone”.

“Si faccia chiarezza – aggiunge Guccione – al più presto. Chiederò che venga convocata una riunione della Commissione speciale di Vigilanza per affrontare la questione Fincalabra alla presenza degli assessori interessati e del presidente facente funzioni Nino Spirlì. I calabresi – conclude – hanno il diritto di sapere come stanno le cose e il dovere di chiedere che vengano fatte in modo trasparente”.

Contenuti correlati