Fabrizia “zona rossa” tra paura e difficoltà, Fazio: “La popolazione sta rispettando le regole anti-contagio, ecco i provvedimenti adottati”

Fabrizia si è svegliata ancora più impaurita rispetto agli ultimi giorni. L’ordinanza di chiusura disposta dalla presidente della Regione Jole Santelli, scaturita a seguito del riscontro di nuovi casi di Coronavirus, è l’ultimo segnale di allarme, ma adesso c’è bisogno di reagire.

Il sindaco Francesco Fazio ha cercato di prendere dei provvedimenti per arginare il contagio e sostenere la popolazione.
“Non mi aspettavo che Fabrizia diventasse il focolaio del Vibonese. Ho emanato quattro ordinanze per imporre il distanziamento sociale – ha dichiarato all’Adnkronos il primo cittadino – con varie misure tra cui il divieto di accesso agli ambulanti. Oggi non cambia molto, avevo già chiuso il paese in entrata e in uscita circa 40 giorni fa, credo però ci saranno più controlli da parte delle forze dell’ordine. A Fabrizia sono rientrate circa 40 persone da varie regioni d’Italia. Sono state tutte messe in quarantena e monitorate costantemente, non sono mai uscite di casa e non hanno mai lamentato alcun tipo di sintomo correlabile all’infezione da coronavirus”.
“Ad oggi – ha aggiunto – su 2.187 Abitanti registriamo 11 cittadini positivi tra cui un 62enne che lavorava a Catanzaro ricoverato ed un deceduto. Otto contagiati fanno parte di un’unica famiglia, altre due persone sono parenti e poi c’è una ragazza in attesa. Abitano tutti in rioni diversi”. Dopo aver espresso preoccupazione perché “le persone positive appartengono a nuclei familiari numerosi”, Fazio ha affermato che “i miei concittadini stavano già rispettando alla lettera le regole anti-contagio, soprattutto dopo il primo decesso, non escono di casa, mantengono le distanze, entrano nei negozi uno per volta”.
Quanto all’aspetto economico e sociale, Fazio ha precisato che “Ci sono soggetti in difficoltà economica che attraverso gli assistenti sociali stiamo supportando, ma sono pochi. Oggi ho pensato di distribuire i 21.650 euro che arriveranno dal Governo tra i commercianti. Saranno loro a fornire in base alle nostre indicazioni la spesa gratuitamente ai bisognosi e portandogliela a casa. Un servizio a domicilio di generi alimentari che ho attivato da oltre 10 giorni e che sta funzionando bene”.
Il Comune di Fabrizia ha inoltre acquistato 5.000 guanti e 750 mascherine che saranno consegnate ai cittadini. “In settimana – ha concluso Fazio – verrà inoltre eseguita la disinfestazione dell’intero territorio comunale, compresi uffici comunali, guardia medica, l’esterno di esercizi commerciali e farmacie”.

Contenuti correlati