Fabrizia, Fazio pronto al secondo mandato: il quorum da raggiungere e gli obiettivi indicati nel programma

Scenario insolito nel paese dell’Allaro, dove non c’è stato il solito acceso confronto fra liste contrapposte pronte a darsi reciprocamente battaglia. Stavolta in campo c’è una sola compagine ed è “Liberi e giovani con Fabrizia”. Il sindaco Francesco Fazio punta a dare continuità alla sua esperienza amministrativa proseguendo sulla strada tracciata cinque anni fa con l’aggiornamento del programma elettorale ed il fisiologico rinnovamento della squadra (che stavolta sarà composta da Francesco Cirillo, Vincenzo Costa, Domenico Demasi, Enzo Iacopetta, Antonio Melina, Nadia Nesci, Leonardo Andrea Pasqualino, Veronica Rullo, Mario Suppa e Antonio Tassone). Sulla strada della riconferma si frappone, dunque, solo il raggiungimento del quorum indicato dalla legge per come recentemente rinnovata.

Ma di questo il primo cittadino non sembra essere preoccupato e ribadisce che, secondo la recente normativa per i Comuni con popolazione inferiore a 15mila abitanti “ove sia stata ammessa e votata una sola lista, sono eletti tutti i candidati compresi nella lista e il candidato a sindaco collegato, purché essa abbia riportato un numero di voti validi non inferiore al 50% dei votanti e il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40% degli elettori nelle liste elettorali del Comune”. In particolare, secondo questa norma, “per la determinazione del numero degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune non si tiene conto degli iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero che non esercitano il diritto di voto”.

Quanto agli obiettivi da raggiungere, Fazio pone in primo piano “l’adeguamento ed il ripristino del depuratore comunale e la realizzazione di un correlato impianto di sollevamento, il potenziamento ed il parziale rifacimento della rete idrica comunale, l’ampliamento del cimitero, la realizzazione di un nuovo pozzo per l’approvvigionamento idrico in località Barco, alcuni progetti a valere sul Pnnr come la realizzazione di una pista di elisoccorso e la ricostruzione della scuola materna, la bitumazione di diverse strade e la realizzazione di un campo padel”. 

La partecipazione popolare alle elezioni – frutto del grado di soddisfazione della comunità rispetto alle azioni messe in campo – sarà quindi decisiva per dare il via libera al secondo mandato.

Contenuti correlati