Evasione totale del Fisco: la Guardia di Finanza smaschera un’associazione

Le Fiamme Gialle hanno ultimato una verifica fiscale nei confronti di un’associazione formalmente senza scopo di lucro, operante, tra l’altro, nel settore delle prestazione di servizi in favore di anziani e disabili. Attraverso la ricostruzione delle operazioni economiche di tale ente, attuata anche con l’ausilio di meticolosi accertamenti bancari, i finanzieri del Comando Compagnia di Crotone, ritengono di aver determinato la reale vera veste giuridica rivestita dal soggetto verificato quale ente commerciale a tutti gli effetti e non un’associazione senza fine di lucro. Le complesse indagini messe in atto dalle Fiamme Gialle Pitagoriche hanno condotto, inoltre, al controllo delle erogazioni pubbliche conferite dalla Regione Calabria per i contributi a sostegno delle rette pagate dai degenti anziani o disabili. Quale esito di tale controllo, sono state contestate sospette indebite percezioni di contributi pubblici, per circa 1 milione di euro, a cui si aggiungerebbero circa 10 milioni di ricavi non dichiarati al fisco, dal 2011 e la scoperta di fatture considerate false per oltre 2 milioni di euro. Per tali esiti sono state deferiti due soggetti alla Procura della Repubblica di Crotone per truffa aggravata ed indebite percezioni di contributi ai danni dello Stato, nonché, per dichiarazione fraudolenta mediante l’uso di fatture per operazioni inesistenti ed omessa presentazione della dichiarazione dei redditi. Inoltre, in un’ottica di trasversalità, connessa alle diverse competenze del Corpo, è stata trasmessa alla Procura Regionale della Corte dei Conti, apposita comunicazione di danno erariale per un ammontare complessivo di circa 1 milione di euro.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento