Estirpato un bosco per realizzare un vigneto: denunciati il titolare di una ditta boschiva ed un imprenditore agricolo

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cosenza hanno deferito alla Procura della Repubblica di Cosenza il titolare di una ditta boschiva ed un imprenditore agricolo per l’estirpazione di una area boscata in assenza delle autorizzazioni previste.

I militari avendo notato un taglio effettuato di recente hanno effettuato un controllo in contrada Nogiano nel Comune di Rende accertando che oltre al taglio del bosco vi era in corso l’estirpazione delle ceppaie effettuato con macchine operatrici. Controllata la documentazione in possesso dal proprietario del fondo e dal titolare della ditta boschiva incaricata di effettuare i lavori, si è accertato che i lavori sono stati eseguiti in assenza dell’autorizzazione di vincolo idrogeologico forestale ed in assenza di nulla osta paesaggistico ambientale.  Si è pertanto proceduto ai rilievi che hanno accertato l’interessamento al taglio di una superficie boscata composta da bosco misto con prevalenza di Roverella frammista a Carpino e Orniello nella parte alta ed un bosco di neoformazione di Pioppo nella parte bassa per un’estensione di circa 6000 mq.  Successivamente a tali lavori di taglio erano state inoltre estirpate parte delle ceppaie su di una superficie di circa 1000 mq. L’area è stata quindi posta sotto sequestro in quanto i lavori sono stati effettuati senza la prevista autorizzazione paesaggistico ambientale. È stata inoltre contestata una sanzione amministrativa di 7.600 euro. Con l’intervento dei militari della Stazione Forestale di Cosenza si è evitato che l’intera area boscata venisse così eliminata con lo scopo di realizzare un’area da adibire alla coltivazione di un vigneto.  

Contenuti correlati