Emergenza Coronavirus, Barilaro: “Serve un reddito di cittadinanza straordinario”

*di Giuseppe Barilaro – L’annuncio del Presidente Conte di una misura straordinaria, che prevede il trasferimento ai Comuni di risorse pari a 4,3 miliardi da impegnare in buoni spesa per meno abbienti, rischia di aprire una preoccupante polemica.

Vedremo se ci verrano indicate modalità e criteri di selezione o di scelta e speriamo che gli stessi non siano restrittivi ma inclusivi.
Ritengo con convinzione, che in una situazione singolare, come quella che viviamo, l’unico vero e concreto sostegno per chi dopo un mese è già in ginocchio non avendo nulla, poteva essere la previsione straordinaria e temporanea del reddito di cittadinanza.
La considerazione degli ultimi, dei bisognosi, di chi vive un triste disagio economico, deve diventare priorità, imperativo nella parentesi più buia della storia economica di questo paese.
Appare certo che andremo incontro ad una proroga delle restrizioni sancita con l’ultimo decreto.
È giusto continuare un percorso di prevenzione, ma è necessario pensare a chi soprattutto nel Mezzogiorno d’Italia soffre questo isolamento, a chi non ha certezze, a chi mai come ora ha bisogno di aiuto.
Non saranno mai abbastanza i ringraziamenti e le lodi per i veri protagonisti di questa battaglia, che con spirito di abnegazione e senso del dovere, continuano a prestare la loro attività al servizio del sistema sanitario nazionale. Occupiamoci prima degli ammalati, ma pensiamo anche a chi soffre senza contagio sempre a causa di questo virus maledetto.
*
sindaco di Acquaro

Contenuti correlati