Emergenza cinghiali, Pellegrino: “Al via il corso di formazione per 60 selecontrollori”

“In ottemperanza a quanto previsto nel principio delineato dalla Corte Costituzionale e su sollecitazione dell’assessore all’Agricoltura Gianluca Gallo e del direttore generale del Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria Giacomo Giovinazzo come ATC VV1 abbiamo già provveduto a pubblicare il bando per un nuovo corso di formazione di 60 selecontrollori destinato prioritariamente a proprietari e conduttori di fondi agricoli in possesso della licenza per l’esercizio venatorio”.

Il presidente dell’ATC VV1 Giuseppe Pellegrino esprime soddisfazione per “aver avviato il primo corso in Italia dopo la storica sentenza” e spiega che “l’obiettivo è quello di ridurre il numero degli ungulati e, allo stesso tempo, far diminuire i danni arrecati agli agricoltori”. “Per raggiungere questo scopo – sottolinea Pellegrino – nei prossimi mesi metteremo in campo tutti gli strumenti necessari, che vanno dall’utilizzo di strumenti ecologici quali cannoncini dissuasori e recinti elettrici che verranno forniti in comodato alle aziende agricole ai selecontrollori”.

Contenuti correlati