Elezioni regionali, Tassone: “La Calabria non è merce di scambio, il processo di rinnovamento del Pd andrebbe sostenuto e non ignorato”

“L’esito dell’incontro con il segretario Letta, che Nicola Irto ci ha comunicato, lascia sinceramente perplessi. Grande è la delusione nell’apprendere che la unanime decisione, registrata da Francesco Boccia, di chiedere ad Irto di rappresentare il PD e la coalizione al tavolo con il presidente Conte sia stata completamente disattesa.


Bene ha fatto Irto, nel rispetto del mandato ricevuto, a non prestarsi ad una operazione di svendita totale della Calabria, dei calabresi e delle loro ragioni.
Non si tratta di mettere in discussione il dialogo ed il confronto con i 5 stelle, ma di rispettare una proposta forte e di rinnovamento che, come partito calabrese, abbiamo avanzato. Mi auguro che non si prosegua in avventure e che non si consideri la Calabria merce di scambio.
Il processo di rinnovamento del PD nella nostra regione andrebbe rispettato e sostenuto, non ignorato. A Nicola Irto ribadisco fiducia e stima”.

Così il consigliere regionale Luigi Tassone a seguito degli ultimi sviluppi sulle vicende concernenti la candidatura a presidente della Regione Calabria.

Contenuti correlati