Elezioni comunali nel Vibonese, esultano i censoriani: trionfi “espliciti” in 7 centri

C’è compiacimento nella corrente censoriana del Pd in riferimento agli esiti delle elezioni comunali nel Vibonese. In 7 comuni (Spadola, Fabrizia, Arena, San Costantino, Filogaso, Francavilla Angitola) hanno prevalso le liste di diretta espressione del parlamentare serrese, in altri casi (fra tutti Vazzano) è risultata determinante la presenza di esponenti vicini a Bruno Censore. Si tratta di una conferma del radicamento territoriale del rappresentante renziano, che mostra i muscoli e guadagna nuove posizioni anche in chiave di una possibile riconferma alla prossima competizione politica. La “mano” di Censore, “esplicita” nei centri del comprensorio montano, è stata plateale soprattutto a Spadola, dove l’accordo fra il sindaco uscente Giuseppe Barbara e quello entrante Cosimo Damiano Piromalli (prima su binari diversi) è stato stretto grazie al “savoir faire” del deputato democrat e si è rivelato decisivo per l’assegnazione della fascia tricolore. Ma i successi in questi centri rappresentano un rafforzamento della strategia politica anche in ottica delle future elezioni provinciali e regionali. Di “ottimo risultato per le aggregazioni di centrosinistra in provincia” parla il sindaco della cittadina della Certosa Luigi Tassone che esprime soddisfazione “anche per l’affermazione della nostra area politica, che si impone, ancora una volta, in molti comuni”. Sono in molti, fra coloro che si trovano sotto l’egida censoriana, a festeggiare.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento