Elezioni comunali, “CambiAmo Simbario”: “Non offenderemo nessuno, bisogna creare nuovi orizzonti per il paese”

“Con l’inizio della campagna elettorale ci troviamo impegnati a costruire ponti di dialogo tra famiglie, amici e comunità. La strada della condivisione di idee e progetti passa inesorabilmente e non può prescindere da valori come il rispetto, il bene e la dignità. Il rispetto delle regole ci permette di poter vivere in modo sereno e pacifico. Chi trasgredisce le regole, in qualche modo sta agendo in maniera non educate e rispettosa”. 

Questa premessa serve alla lista “CambiAmo Simbario” per introdurre un messaggio all’apparenza teorico, ma in realtà riferito al contesto locale.

“Noi di ‘CambiAmo Simbario’ – spiega il gruppo guidato da Gennaro Crispo – siamo persone in pace con la vita  e non riusciamo a rispondere a tono alle cattiverie; la nostra ambizione è quella di fare una campagna elettorale d’opinione. Non saliremo su balconi ad insultare ed offendere, a destra e sinistra, persone che un domani poi siederanno al nostro fianco”. Entrando ancora di più nel vivo del discorso, la coalizione puntualizza che “gli ‘amici’ dei paesi limitrofi non saranno mai definiti da noi ‘stranieri’ e dopo, per miracolo, ‘Salvatori della patria’. Ognuno potrà e dovrà esprimere le proprie idee. Non faremo manifesti  che inneggiano alla violenza. Non creeremo dissidi tra le famiglie. Non prometteremo fantomatici posti di lavoro. Non saremo mai distruttivi”. Questo ragionamento ha una conseguente riflessione: “occorre costruire nuovi orizzonti per un paese, una comunità che ha bisogno di essere capita, di aiuto, di sostegno fisico e morale e di tanta abnegazione per far sì che il pregiudizio distruttivo non possa mai intralciare la strada per il cambiamento, il nostro cambiamento”.

Contenuti correlati