Due persone finiscono in carcere per una violenta rapina in un negozio

L'episodio risale al 15 febbraio 2017

Nel pomeriggio di mercoledì, personale della Questura di Crotone ha dato esecuzione all’Ordine di Carcerazione emesso dalla locale Procura della Repubblica nei confronti di P.G. crotonese di 36 anni e S.L., 38enne di Crotone, in quanto ritenuti responsabili dei reati di rapina e lesioni gravi in concorso e dovendo espiare la pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione per fatti verificatisi a Crotone il 15 febbraio 2017, allorquando agenti della locale Squadra Mobile erano intervenuti per la segnalazione di una rapina consumata presso un esercizio commerciale.


A seguito delle indagini svolte è emersa la presunta responsabilità penale di S.L. e di P.G., quali sospetti autori della rapina e delle lesioni causate alla persona offesa. Al termine delle incombenze di rito i due soggetti sono stati associati presso la Casa Circondariale di questo capoluogo. Nella serata di ieri, la Polizia, all’esito di mirati servizi per la prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, ha deferito in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria, A.A., crotonese di 31 anni, indagato per l’ipotesi di reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
Nello specifico, verso le 19,30, personale in servizio presso la Squadra Mobile ha proceduto alla perquisizione locale presso l’abitazione dell’uomo a seguito della quale sono stati rinvenuti, occultati all’interno di uno scatolo in una valigia posta nel soggiorno, due involucri di cellophane trasparente contenente marijuana per un peso netto complessivo di 22,04 grammi, nonché un bilancino di precisione, intriso della medesima sostanza stupefacente.

Contenuti correlati