Due pazienti morti in poche ore: indaga la Procura della Repubblica

Nessuno sarebbe stato iscritto, finora, nel registro degli indagati

Sono state avviate due distinte indagini sui decessi di altrettanti pazienti ospiti di una struttura sanitaria privata di Cosenza: erano ricoverati nella medesima stanza e sono spirati, per differenti ragioni, a qualche ora di distanza l’uno dall’altro.

La prima circostanza interessa la morte di uomo di 82 anni ed il magistrato della Procura della Repubblica ha ordinato l’esecuzione dell’esame autoptico. Ricoverato presso la clinica, ne era stato disposto il trasferimento urgente presso il Pronto Soccorso dell’ospedale “Annunziata” a causa di un problema che potrebbe essere insorto in seguito all’applicazione del catetere. Riguardo alla seconda morte, improvvisa, i familiari sono convinti che, sebbene, stesse dormendo, qualcuno abbia fatto fatto mangiare l’uomo perché quello era l’orario prestabilito. Il sostituto procuratore titolare delle indagini ha stabilito, pure per vagliare i dettagli di questo episodio, che sia effettuata l’autopsia. Finora nessuno sarebbe stato iscritto nel registro delle persone indagate.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento