Due ladri sorpresi dalla Polizia a rubare in un appartamento

I due si sono arresi immediatamente

Nel primo pomeriggio, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e del Reparto Prevenzione Crimine ha tratto in arresto, in flagranza di reato Z.W., 22 anni e P.C., 31 anni, accusati di furto aggravato in concorso su indicazione della Sala Operativa della Questura di Cosenza che, allertata da residenti nella zona interessata, ha segnalato due giovani, che dopo aver forzato una finestra si sarebbero introdotti all’interno di un appartamento.

Gli operatori della Polizia di Stato giunti sul luogo indicato, nel cinturare lo stabile, al fine di evitare possibili fughe, hanno sorpreso due giovani che uscivano da una finestra e scendevano su una tettoia. Immediatamente, dopo aver posato un televisore per terra, hanno alzato le mani in segno di resa.
Il sopralluogo eseguito all’interno dell’abitazione ha consentito di constatare che l’appartamento era stato messo a soqquadro e di recuperare un grosso cacciavite ed un coltello da cucina, utilizzati per rompere la persiana ed infrangere il vetro della finestra. Nel corso della perquisizione personale, inoltre, C.P.è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di marca “Opinel”.
I due giovani, accompagnati presso gli uffici della Questura, dopo le formalità di rito sono stati tratti in arresto per il reato di furto aggravato in concorso.
Il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Cosenza, informato dei fatti, ne ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del procedimento per direttissima

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento