Droga nel bar, armi nei pressi del deposito: arrestato il titolare

Nella giornata di mercoledì 29 marzo, personale della Questura di Reggio Calabria (Sezione Volanti e Squadra Mobile), sviluppando le attività di controllo del territorio finalizzate alla repressione dei reati ed in particolare allo spaccio di sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto F.C., 47 anni, titolare di un bar nel quartiere cittadino di Santa Caterina.


All’esito di una perquisizione, all’interno dello stesso esercizio commerciale e di un annesso locale adibito a deposito di bevande ed alimenti, sono stati sequestrati circa 200 grammi di cocaina, una modica quantità di hashish, 2 bilancini di precisione e 27000 euro ritenuti provento della illecita attività.
Successivamente al suo arresto e alla richiesta di convalida e applicazione di misure cautelari avanzata dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, il GIP ha emesso a carico dell’uomo la misura della custodia cautelare in carcere, ritenendolo gravemente indiziato, allo stato del procedimento ancora in fase di indagini preliminari, del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
Proprio in occasione dell’attività di polizia giudiziaria che ha portato all’arresto di F.C., gli operatori della Polizia di Stato hanno esteso le perquisizioni anche ad un’area pertinenziale al deposito, ma di uso comune, all’esito delle quali sono stati rinvenuti e sequestrati, al momento a carico di ignoti, 2 fucili a canne mozze, 2 fucili a pompa ed una 1 pistola (armi tutte clandestine in quanto presentavano la matricola cancellata), 60 cartucce di varie marche e calibro, circa 6 kg di marijuana e 132 grammi di cocaina.
In relazione alle armi e alla ulteriore droga sequestrata sono in corso indagini coordinate dalla Procura di Reggio Calabria, delegate alla Squadra Mobile, al fine di accertarne la provenienza ed i soggetti che ne avevano la disponibilità.

Contenuti correlati