Depurazione, 1 milione e 400 mila euro al Comune di Gerocarne

Ammonta ad oltre un milione e 400 mila euro il finanziamento ottenuto dal Comune di Gerocarne per la realizzazione di ben quattro impianti di depurazione che andranno a servire le reti fognarie del centro e delle tre frazioni. “Un risultato straordinario, frutto – commenta entusiasta il sindaco Vitaliano Papillo – di una produttiva sinergia tra enti che porta a grandi cose: quelli inferiori, che inviano input sulle necessità cogenti da preordinare, e quelli superiori che li recepiscono ed agiscono di conseguenza. Non per niente sin dall’insediamento di questa Amministrazione, abbiamo dimostrato sensibilità su questo problema, andando a presentare da subito un progetto indirizzato in tal senso. Senza sottovalutare, ovviamente, l’impegno della Giunta regionale e del suo presidente, Mario Oliverio, che aveva assunto precisi obblighi nell’aprile scorso in un incontro a Nicotera sul tema e, dopo appena dieci mesi dall’annuncio fatto, concretizza ciò che aveva detto”. “Quello della non salubrità dei nostri mari, nota dolente ad ogni inizio stagione, dovuta prevalentemente all’inquinamento dei fiumi in cui sversano le cloache non depurate della maggior parte dei Comuni calabresi, è stato infatti – aggiunge il Primo Cittadino – un problema che si è portato avanti per anni, andando a compromettere il turismo balneare e la salute di residenti e vacanzieri. Come sindaco non posso che ringraziare Mario Oliverio e la sua squadra per il buon governo che stanno attuando e la concretezza del loro operato, indiscutibilmente dimostrata con questo intervento in un settore strategicamente vitale e per lungo tempo trascurato. Allo stesso tempo non posso che gioire per il fatto che il Comune di Gerocarne ha ottenuto una cospicua quota del finanziamento previsto dal ‘Patto per la Calabria’, con la quale si potrà intervenire anche sugli impianti fognari delle frazioni, da sempre considerate estrema periferia e solo negli ultimi anni oggetto delle attenzioni che meritano”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento