Denunciati 14 “furbetti” per indebita percezione del Reddito di cittadinanza: truffa da 65 mila euro

A San Ferdinando, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria di Palmi, 14 persone per indebita percezione del Reddito di cittadinanza, a seguito di false dichiarazioni o omissioni riscontrate.


Le indagini poste in essere dai militari dell’Arma hanno permesso, attraverso un’attenta attività di analisi documentale delle innumerevoli istanze presentate, l’esame incrociato tra gli esiti degli accertamenti info – investigativi e i controlli posti sul territorio, di riscontrare numerose irregolarità nelle procedure di attestazione per un danno erariale complessivo di circa 65 mila euro. Le principali inottemperanze emerse da parte dei soggetti denunciati, tra cittadini italiani e stranieri, sono relative a mendaci dichiarazioni sulle condizioni personali o familiari allo scopo di percepire il beneficio in totale assenza dei requisiti previsti o anche solo all’ottenimento di un reddito maggiore rispetto a quello realmente spettante.
Gli esiti dell’attività investigativa sono stati segnalati alla Autorità Giudiziaria e all’Inps ai fini dell’interruzione dell’elargizione del sussidio nei riguardi dei soggetti interessati ed il recupero delle somme indebitamente percepite.

Contenuti correlati