De Magistris: “Il commissariamento è stato il furto del diritto alla salute del popolo calabrese”

“La Corte costituzionale boccia il Commissariamento della Sanità in Calabria per come concepito da PD, 5S e centrodestra in questi anni. 15 anni di commissariamento sono stati il furto del diritto alla salute del popolo calabrese.

Un gioco truffaldino delle tre carte sulla pelle delle calabresi e dei calabresi, che pagano le tariffe più alte per i servizi più inadeguati per colpa di una politica indegna. Adesso basta! Appena il popolo ci darà l’onore e l’onere di governare sarà la fine per questo sistema e i diritti torneranno ad essere diritti per tutte e tutti a cominciare proprio da quello alla salute. Solo persone oneste, libere, autonome, competenti e coraggiose possono ridare dignità alla sanità in Calabria”.
Lo afferma il candidato Presidente della Regione Calabria Luigi de Magistris.

Contenuti correlati