Dasà, omaggio floreale del movimento “Aquila Rossa” alle “mamme” della casa di riposo “Pietro Rosano”

Un gesto semplice, distintivo, mirato alle “mamme” ospiti della casa di riposo “Pietro Rosano” di Dasà è stato compiuto stamane. Il movimento “Aquila Rossa” – sodalizio attivo in paese – in occasione della festa della mamma, ha voluto celebrare ed onorare le mamme della locale casa di riposo. Un omaggio floreale, recapitato a sorpresa. Un atto semplice ma carico di significati.

Così spiegati dall’organizzazione: “la ricorrenza odierna è particolare, perché vissuta da tutti. É lampante però il fatto che, queste otto mamme, la vivano in maniera ineguale, dissimile rispetto alle altre mamme. Esse non solo vivono dinamiche particolari ma, per tante ragioni, non possono vivere quel rapporto completo, intero, particolareggiato con i loro figli. Rapporto che poi è la personificazione, l’emblema, proprio della veste sociale che ricoprono. Inoltre – viene precisato – essere mamma è anche sudore, privazioni, applicazione. Il nostro dono va ad attenzionare queste dinamiche, a contrassegnare la loro giornata ed è un segno di gratitudine, che diamo a loro in rappresentanza di tutte le mamme, per ciò che fanno abitualmente. È una carezza amorevole ed affettuosa che avremmo volentieri fatto di persona se solo la pandemia non ci impedisse ciò”. Dal movimento infine “l’augurio a tutte le mamme. La cui ricorrenza – si sottolinea – è oggi, ma sarebbero da celebrare quotidianamente per il loro lavoro incommensurabile svolto in famiglia e nella società civile”.

Contenuti correlati