Da Polistena arriva una testimonianza di buona sanità: “La medicina in Calabria non è solo fonte di notizie negative”

“Da cittadina – scrive Eliana Rugolo un una email inoltrata alla nostra redazione – mi sento di spezzare una lancia a favore del comparto sanitario reggino. Ho avuto necessità di un ricovero con conseguente operazione e non posso che parlare bene della mia degenza nel reparto di Ginecologia ed Ostetricia dell’ospedale Santa Maria degli Ungheresi di Polistena.


Spesso la Calabria balza agli onori delle cronache per problematiche sanitarie che nessuno vuole nascondere o sminuire, ma ritengo sia altrettanto giusto mettere in risalto l’impegno e la professionalità di chi svolge con abnegazione il proprio ruolo anche trovandosi di fronte ad ostacoli e difficoltà.
Il mio apprezzamento e ringraziamento più sentito, quindi, al Primario del reparto che mi ha avuto in cura, la dottoressa Maria Giulia Iannace, al dottore Antonio Quartuccio che ha eseguito l’intervento, a tutte le ostetriche gli infermieri gli OSS e il personale amministrativo, umano e gentile con le pazienti.
“Segnaliamo – invita Eliana Rigolo – anche le capacità dei nostri presidi ospedalieri e facciamo capire che la medicina in Calabria non è solo fonte di notizie negative!”

Contenuti correlati