Crisi idrica, oggi la messa in sicurezza prima del “rilancio dell’acqua dall’impianto di potabilizzazione”

Sorical ha comunicato ai Comuni interessati lo stato di avanzamento dei lavori realizzati per consentire il ritorno alla normalità. Ieri sera, “le squadre dei saldatori hanno proceduto, previo allineamento, a raccorare il nuovo segmento di condotta DN 450 lungo circa 100 metri che alimenta la città di Vibo. I lavori di saldatura sono proseguiti ad oltranza e in sicurezza”. Stamattina, si è proceduto a eseguire “il bloccaggio della condotta DN 450 con ancoraggi armati anche l’ausilio di calcestruzzi acceleranti in modo da ridurre i tempi di presa. Decorsi i tempi tecnici necessari, si procederà al graduale riempimento della condotta” che si conta di avviare nella tarda serata di oggi. I lavori sono stati rallentati dalle avverse condizioni meteorologiche che stanno persistendo anche oggi. Attualmente, un’altra squadra sta procedendo alla “sostituzione di un segmento della seconda condotta Dn 700 che alimenta il ramo direzione Piana di Gioia Tauro (Laureana di Borrello, Rosarno, San Pietro di Caridà) che adduce anche i serbatoi dei Comuni di Fabrizia, San Nicola da Crissa, Brognaturo, Soriano, Sorianello, Serra San Bruno, Arena, Dasà, Dinami. Anche questa condotta, già allineata, necessiterà della messa in sicurezza e bloccaggio prima del rilancio dell’acqua dall’impianto di potabilizzazione”.

Contenuti correlati