Covid-19: positivo un 19enne calabrese rientrato dalla vacanza a Corfù

L'esito dei tamponi eseguiti al resto della comitiva sarà noto a breve

I componenti del gruppo ad hoc creato dall’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza hanno sottoposto a tampone rinofaringeo otto ragazzi di 19 anni, tutti studenti della provincia di Cosenza rientrati due giorni fa dall’isola di Corfù, in Grecia.

Uno di essi, che vive a Castrolibero, risulta aver contratto Covid-19. L’esito dei tamponi eseguiti al resto della comitiva sarà noto a breve. Qualcuno dei giovani protagonisti della vicenda presenta leggeri indizi che potrebbero far pensare al Coronavirus. Sia per loro che per i rispettivi nuclei familiari è stato disposto l’isolamento. Nel frattempo, il personale sanitario dell’ASP cosentina ha iniziato a ricostruire la trasmissione del contagio. Sulla base di quanto ricostruito, uno studente ha deciso, di sua volontà, di raggiungere la sede del Dipartimento di prevenzione, igiene e tutela della salute, dopo aver saputo che qualcuno, fra i 150 studenti italiani andati a Corfù a trascorrere un breve periodo di vacanza, era positivo al virus.

Contenuti correlati