Cosmo Tassone: “Riprendiamoci la strada Brognaturo – Acqua del Sorcio”. Convocato il Consiglio comunale per adottare “determinazioni”

Prendere in mano il proprio destino, anche a costo di sopportare costi che non sarebbero di propria competenza. È l’idea di fondo del sindaco di Brognaturo Cosmo Tassone che vuole imprimere una svolta alla propria comunità spezzando l’isolamento determinato dal pessimo stato della viabilità. Nel concreto, questo disegno si traduce nel far diventare la strada provinciale Brognaturo – Acqua del Sorcio una “strada intercomunale”. E a tal fine è stato convocato, per lunedì alle 19, un Consiglio comunale (durante il quale sarà discussa anche la “Variazione del Piano triennale delle opere pubbliche – Progetto ‘Riqualificazione ed adeguamento norme di sicurezza ed impianti e miglioramento efficienza energetica’ – Scuola primaria ‘Ugo Tiani’ ”) per adottare le prime “determinazioni” in merito. Il progetto, secondo quanto sostiene il primo cittadino, sarebbe sostenuto anche dai Comuni di Sant’Andrea, Santa Caterina, Badolato e Guardavalle. “Il problema – spiega Tassone – va affrontato di petto perché la nostra zona sta lentamente morendo anche per colpa di strade dissestate che provocano serie ripercussioni economiche sull’intera comunità”. Il Comune di Santa Caterina, sempre secondo quanto riferisce Tassone, avrebbe richiesto l’intervento della Provincia di Vibo Valentia, senza però ricevere riscontri. Da qui la volontà di “agire direttamente” facendosi carico della manutenzione dell’infrastruttura.

Intanto, è partita anche nel piccolo centro delle Serre la raccolta firme per procedere con il distacco dalla Provincia di Vibo Valentia ed il ritorno con quella di Catanzaro.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento