Coronavirus, Santelli: “Linea di estrema prudenza, non metto a repentaglio i sacrifici dei calabresi”

“Linea di estrema prudenza” e “screening con i test sierologici, perché i tamponi per tutti non ci sono”. Sono questi i due concetti chiave espressi da Jole Santelli al TG4.


“Ho avuto una linea molto rigorosa fino ad ora – ha spiegato la presidente della Regione Calabria – e i risultati ci sono stati. I calabresi hanno rispettato le regole con impegno e serietà e non sono disponibile a mettere a repentaglio il loro sacrificio. Comprendo che ci debba essere una ‘fase 2’, ma va preparata con attenzione e prudenza”. Santelli ha invitato inoltre a “non parlare troppo di ‘fase 2’”, perché “fa sembrare alle persone, che ormai sono esasperate, che il pericolo sia scomparso. Invece il pericolo è sempre qua”.

Contenuti correlati