Coronavirus, la paura della Santelli: “Sono rientrate dal Nord oltre 10-12 mila persone”

"La maggioranza sono ragazzi, speriamo che non siano andati a trovare i nonni per salutarli"

“Il problema è che stiamo andando a legislazione a singhiozzo, e questo fa male, perché la crisi in cui siamo precipitati sabato sera con il disguido sul decreto ha creato allarme enorme al Sud”.

Jole Santelli manifesta il suo disappunto in relazione alla gestione dell’emergenza Coronavirus ritornando, peraltro, sul rischio paventato già nell’immediatezza dei fatti: “Noi abbiamo avuto 4mila presenze registrate arrivate tra sabato notte e domenica notte, immagino che, se sono 4mila quelle registrate, saranno oltre 10mila-12mila quelle reali. Sono tutti coloro che sono rientrati: dovrebbero stare in quarantena, ma ci stanno tutti? La preoccupazione – è la conclusione della presidente della Regione – è che la maggioranza sono ragazzi, speriamo che non siano andati a trovare i nonni per salutarli”.

Contenuti correlati