Coronavirus, i Carabinieri controllano gli esercizi pubblici: denunciate 11 persone

Gli accertamenti si riferiscono alla serata di ieri, mercoledì

Emerge nuovamente l’attività posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, in ottica preventiva, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi dell’attuale emergenza sanitaria.


Oltre 1000 persone controllate e 73 denunciati per inosservanza delle norme.
Ancora nella serata di ieri, nell’ambito di ulteriori controlli effettuati a esercizi ricettivi, sono state denunciate in stato di libertà 11 persone per la violazione dell’articolo 650 del Codice penale.
A Reggio Calabria, i Carabinieri della Compagnia del capoluogo hanno denunciato il titolare di un esercizio pubblico, in zona Sant’Anna e 9 soggetti sorpresi all’interno mentre giocavano a carte, seduti al tavolo, senza preoccuparsi di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza di un metro tra loro, creando assembramento. Il titolare dell’esercizio pubblico è stato anche segnalato allo Sportello unico attività produttive del comune di Reggio Calabria per la sospensione dell’attività.
I Carabinieri della Compagnia di Bianco hanno denunciato il titolare di un circolo ricreativo, che pur non essendo in possesso di titolo autorizzativo per la somministrazione di alimenti e bevande, ne aveva garantito la regolare apertura al pubblico.

Contenuti correlati