Coronavirus, 60 medici di base in quarantena a Cosenza dopo contatti con un informatore farmaceutico

Sono 60 medici di famiglia che sono stati posti in quarantena a Cosenza in quanto hanno avuto nei giorni scorsi contatto con un informatore farmaceutico risultato positivo al nuovo coronavirus.

È quanto rivela all’Ansa il segretario della Federazione dei Medici di Medicina Generale Silvestro Scotti. “La situazione – sostiene – è preoccupante. A seguito della quarantena per questi 60 colleghi, infatti, circa 70mila cittadini calabresi da oggi si ritroveranno sprovvisti del medico di base cui fare riferimento”.

Contenuti correlati